Regali di Natale ecosostenibili: 7 idee da mettere sotto l’albero

“Con questo regalo contribuisco al 5,5% della produzione annua di CO2.” Se ci fosse scritta questa amara verità sul bigliettino natalizio, credete che il destinatario del regalo sorriderebbe lo stesso? In fondo un regalo è un piccolo gesto in cambio di un mega sorriso sul volto delle persone che amiamo. Un nobile intento che rischia di trascinarci ciecamente in quelle dinamiche consumistiche che tanto fanno male al mondo in cui viviamo. Tranquilli, non sto dicendo che bisogna rinunciarci! Fare regali di Natale ecosostenibili è la soluzione migliore per rendere felici le persone a noi care senza danneggiare il pianeta.

Non sai cosa regalare di ecosostenibile? Leggi l’articolo e lasciati ispirare dalle 7 idee che ti propongo.

Indice

  • Regali di Natale ecosostenibili ma d’effetto: 7 idee
    • Regala un’esperienza
    • Regala cibo a km 0
    • Regala prodotti plastic free
    • Regala oggetti vintage
    • Regala un oggetto handmade
    • Regali di Natale solidali 2023
    • Ricicla un regalo
  • Quali regali di Natale ecosostenibili ho scelto io

Regali di Natale ecosostenibili ma d’effetto: 7 idee

Regali di Natale ecosostenibili ma d'effetto

In un mondo costruito sul consumo, chi acquista ha un potere enorme. Il modo in cui spendiamo i nostri soldi può trasformarsi in un atto rivoluzionario. Ci permette di schierarci dalla parte della vita e scegliere di sostenere le aziende che lavorano nel rispetto dell’ecosistema e dei lavoratori. Oppure possiamo decidere di non spendere affatto i nostri soldi ed indagare soluzioni alternative che riducono maggiormente il nostro impatto ambientale, come il riciclo o il fai da te. Ciò è vero sempre ma ci sono alcuni periodi dell’anno durante i quali è importante prestare maggiore attenzione a come usiamo i nostri soldi. Insieme al Black Friday, il Natale è uno di questi. Uno dei periodi peggiori dell’anno per il nostro pianeta. Dal traffico aereo, ferroviario e stradale, all’acquisto compulsivo di prodotti di poco valore o indesiderati, che quindi diverranno spazzatura troppo in fretta, dagli imballaggi non sostenibili all’incremento del consumo di prodotti di origine animale fino ad arrivare allo spreco alimentare.

Bombardati come siamo dalla pubblicità e spinti dal senso del dovere, dalla tradizione o dal semplice gusto di sorprendere le persone che amiamo, ci tuffiamo a capofitto nell’oscuro mondo dei regali Natalizi. Tirarsi fuori da questo circolo vizioso può sembrare difficile ma le alternative esistono e trovare alternative sostenibili ma d’effetto è molto più semplice di quanto crediamo!

Qui sotto trovi una lista di 7 idee utili per regali di Natale ecosostenibili ma d’effetto!

Regala un’esperienza

Regalare un'esperienza

Chi l’ha detto che un regalo debba essere materiale? Regalare un esperienza è un meraviglioso modo per creare ricordi e generare emozioni. C’è forse qualcosa di meglio? In base agli interessi e ai bisogni della persona alla quale stiamo facendo il nostro dono, possiamo adattare il tipo di esperienza.

Per gli appassionati di sport outdoor, potremmo optare per un trekking guidato su un sentiero panoramico, una passeggiata a cavallo, una lezione di barca a vela o in kayak. Un pranzo o una cena in una struttura con prodotti slow food e a km zero renderà felicissimi i tuoi amici più golosi. Un bel massaggio rilassante o un percorso di benessere favorirà l’umore di chi lavora sempre troppo ed aspetta le vacanze per prendersi del tempo da dedicare a se stesso.

Non dimentichiamoci che fanno parte della categoria delle esperienze anche gli abbonamenti! Dalla palestra, al cinema alle lezioni di inglese. Insomma, il mondo dei regali immateriali offre un vasto ventaglio di opportunità per garantire l’effetto sorpresa!

Regala cibo a km 0

Regalare cibo a km 0

Donare del cibo è una premura ancestrale. Significa contribuire all’atto umanamente necessario del nutrimento. Insomma, regalare qualcosa da mangiare è un gesto carico di buona energia ma anche un’esperienza di gusto e di buon gusto! Il buon gusto di scegliere prodotti locali rispettosi dell’ecosistema e il gusto al palato nettamente più appagante che ne deriva! Oramai in tutti i paesi è possibile trovare un negozietto di gastronomia locale, con prodotti biologici e a km 0. Marmellate, cioccolatini, creme spalmabili per la colazione, pasta fresca o del buon vino: valutate le preferenze della persona e sarete certi che qualunque cosa scegliate, di sicuro non andrà sprecata. In mancanza di un locale del genere, anche il forno storico del paese offre tipicità e genuinità. Se proprio volete sorprendere l’altra persona, cimentatevi voi stessi nella preparazione di qualcosa di buono: prima di donare però, vi consiglio di assaggiare preventivamente!

Regala prodotti zero waste e plastic free

Regalare oggetti plastic free

Prestare attenzione agli sprechi non significa evitare del tutto di compare cose nuove. L’importante è acquistare in maniera consapevole, effettuando alcune valutazioni per garantirci che i nostri regali di Natale ecosostenibili siano davvero tali! Vediamo quali.

  • Informarsi sul brand per evitare il tranello del greenwashing. Può essere molto utile partire dal sito web e cercare informazioni su come nasce l’azienda, su quali valori si fonda, quali sono i suoi obiettivi, dove reperisce le proprie materie prime e via dicendo. Soprattutto, leggi le recensioni di chi ha provato i prodotti e scopri se c’è riscontro con quanto pubblicizzato dal marchio.
  • Leggere gli ingredienti per essere consapevoli di come è fatto un prodotto. Per i vestiti basta spulciare l’etichetta e il gioco e fatto mentre con l’INCI  (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) dei cosmetici può non essere un’operazione così immediata. Un modo semplice per effettuare una prima valutazione è guardare la quantità di ingredienti. Tendenzialmente i prodotti che presentano una lunghissima lista di nomi spesso impronunciabili sono di origine chimica. L’INCI dei prodotti più sostenibili è corta e abbastanza comprensibile. Ci sono anche delle App che permettono di valutare l’INCI come Yuka, Inci Beauty e Greenity.
  • Guardare le certificazioni. Anche se non sono sempre una garanzia, è buon modo per capire se i prodotti rispettano alcune linee guida promosse dall’Unione Europea. Le più comuni sono la certificazione di Cruelty Free, rappresentata da un coniglietto, Vegan ok indicato con una V maiuscola di colore verde e Bio con la fogliolina di stelle su sfondo verdino.

Regala oggetti vintage

regalare vintage

Quanto fascino in questa parola? L’idea di acquistare un oggetto con una storia esercita una misteriosa attrazione. Ma oltre ad attivare la nostra immaginazione, il vintage è un ottimo modo per ridare vita a qualcosa di inutilizzato evitando che diventi un rifiuto. Per i collezionisti di vinili, francobolli, monete o checchessia è il mondo dei balocchi! I mercatini vintage sono l’unico luogo dove poter scovare dei veri e propri tesori a prezzi convenienti. Ma comprare usato significa anche portare a casa una qualità che oggi è difficile da trovare, soprattutto nel mondo della moda. L’industria del fast fashion ci ha abituati a vestiti a basso costo, di pessima qualità e dal fortissimo impatto ambientale e sociale.

Fascino, qualità e convenienza: scegliere vintage presenta solo vantaggi per noi e l’ambiente!

Regala un oggetto handmade

Regalare handmade

Sporcarsi le mani è un gesto romantico. Investire una risorsa esauribile e preziosa come il nostro tempo nella creazione di qualcosa da donare è un atto d’amore. Che si tratti di un dolcetto fatto in casa, di una sciarpa di lana, una borsetta all’uncinetto o un piccolo dipinto, mettere le mani in pasta è un meraviglioso modo per regalare un pochino di noi stessi all’altro, sia in termini di tempo speso che di tocco personale. Inoltre, è anche terapeutico! Impegnarsi in un’attività creativa aiuta a scaricare lo stress. Scegliere di realizzare un oggetto handmade renderà tutti felici e rilassati!

Regali di Natale solidali 2023

Regali di Natale solidali

Un regalo solidale è fatto da uno ma ne rende felici tre: noi stessi, il destinatario del regalo e l’essere vivente, persona, animale o pianta che sia, convolto nella causa che decidiamo di sostenere. Acquistando un prodotto promosso da una realtà solidale facciamo la nostra parte per il benessere di tutti. Pupazzetti, gadget, decorazioni o cosine buone da mangiare: ogni realtà propone il proprio oggetto simbolico da poter comprare per fare del bene e la scelta è davvero vasta! WWF, Unicef, Save the Children, Emergency, Treedom e via dicendo. L’Ansa ha pubblicato di recente una guida ai regali solidali 2023 da cui trarre ispirazione. Esiste addirittura un sito promosso da alcune organizzazioni dove trovate una vetrina di regali solidali tra cui scegliere facilmente. Fra tutti i regali di Natale ecosostenibili, quelli solidali incarnano davvero lo spirito Natalizio!

Ricicla un regalo

Riciclare un regalo

Esorcizziamo insieme questa paura. Ripeti con me:

riciclare un regalo non è una cosa brutta, riciclare un regalo non mi rende cattivo/a, se non ho speso soldi non significa che io voglia meno bene a quella persona.”

Ripetiamolo insieme come una mantra così da eliminare definitivamente il pregiudizio su questa pratica. Se abbiamo ricevuto in dono qualcosa che non è nel nostro gusto, mettiamo in circolo questa bella energia invece di farla ristagnare. Lasciare che qualcosa occupi spazio inutile nella nostra casa o nel nostro armadio o, ancora peggio, che diventi un rifiuto è un gesto molto meno nobile del regalare quella cosa a qualcuno che l’apprezzerebbe più di noi.

Quali regali di Natale ecosostenibili ho scelto io

quale regalo di Natale ecosostenibile ho scelto io

Va bene discuterne ma poi mettiamoci in gioco! Per dimostrarvi che non sono solo chiacchiere quelle facciamo su questo blog, vi condivido la mia esperienza. Quest’anno ho regalato solo cibo locale e prodotti handmade alla mia famiglia. Quella che vedete qui sopra è la borsa in macramè che ho realizzato per la mia mamma. Il macramè è una passione recente che mi sta piacendo molto. La ripetizione del gesto di annodare i fili mi permette di concentrarmi su una cosa sola, rilassando la mente. Inoltre, ho spesso approfittato del tempo impiegato nel macramè per ascoltare podcast o conferenze interessanti su argomenti che mi piace approfondire. Non sono un asso in quest’arte dei nodi ed ho imparato su YouTube ma vi assicuro che la gratificazione nel vedere un oggetto realizzato con le proprie mani è davvero appagante! Spero solo che mia mamma non legga questo articolo prima di Natale!

Come abbiamo visto, fare dei regali di Natale ecosostenibili non è poi così difficile. Per avere maggiori indicazioni su come muoverci nel mondo dei regali sostenibili vi consiglio la guida elaborata dal WWF con una serie di top tips d’ispirazione.

Fammi sapere nei commenti se questo articolo ti è stato utile e quali regali di Natale ecosostenibili hai scelto per i tuoi cari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *